Nella splendida cornice del Castel Sant’Elmo che dagli spalti domina l’intero golfo e città di Napoli viene presentata l’ottava edizione del Napoli Teatro Festival Italia. Alla presenza dei membri del C.d.A. Della Fondazione Campania dei Festival Caterina Miraglia e Paolo Grispello e di un folto numero di giornalisti e alcuni volti di artisti ben noti al pubblico del NTFI, prende il via l’ottava edizione di una manifestazione artistica che, nel rispetto di una ormai rinnovata consuetudine, porta con sé tante intenzioni di innovazione e, anche quest’anno, come i precedenti, ha il merito di portare alla più ampia visibilità idee di teatro nuove e internazionali. 2Ntfi29052015Castelsantelmophsalvatorepastore3S7A0343Per la prima volta quest’anno la Fondazione Campania dei Festival curerà direttamente anche la rassegna E45 – Napoli Fringe Festival, nella quale ogni giorno si esibiranno le giovani compagnie indipendenti negli spazi a loro dedicati all’interno del Castel Sant’Elmo. E, negli stessi 5 spazi teatrali si svolgerà il dopo festival, consueto momento di incontro tra pubblico e artisti. Precisa è la scelta del Castello cinquecentesco come base operativa. E’, infatti, uno degli scopi statutari della Fondazione quello di promuovere le peculiarità storico-turistiche del territorio. Mai come quest’anno la programmazione è quanto mai eterogenea. Sei spettacoli di danza previsti e ospitate compagnie e coreografi da tutta Europa. 3_PiazzaDArmi_CastelSantElmoTra gli oltre 62 spettacoli presentati compaiono anche nomi conosciuti al grande pubblico come il regista Maurizio Scaparro che metterà in scena, in anteprima per il Festival, “La bottega del Caffè” di Goldoni, con Pino Micol tra gli interpreti e le musiche originali di Nicola Piovani. Questo stesso spettacolo, appena esaurite le repliche napoletane, sarà al Piccolo di Milano per Expo 2015. Fortunato Calvino dedicherà all’indimenticato Eduardo la sua “Rituccia” ispirata a Napoli Milionaria. Mentre Veronica Cruciani racconterà il “Preamleto – Il giorno del Signore”, storia dell’antefatto alle vicende del classico shakespeariano di Michele Santeremo. Tratto da un racconto dell’acclamato giallista Maurizio de Giovanni, andrà in scena “Sonata per il Commissario Ricciardi” con Andrea Renzi protagonista.

2_AUDITORIUMcastelsantelmo2015IMG_3308phsalvatorepastoreParticolarità tutta nuova quella di quest’anno, il ciclo di letture “Dediche alla città di Napoli”, che vedrà tra gli attori coinvolti Fabrizio Bentivoglio, Claudio Santamaria, Sergio Rubini, Laura Morante e, tra gli attori e autori dei testi figurano anche Mimmo Borrelli, Peppe Lanzetta e Fausto Paravidino. Una programmazione, insomma, che, con 4 milioni investiti almeno sulla carta non dovrebbe deludere le aspettative, denunciando un serio impegno alla continuità ribadita dall’Assessore Miraglia, almeno per le prossime due annualità.

Antonio Gargiulo