Quattro spettacoli per l’annuale rassegna organizzata dalla Fondazione Toscana Spettacolo e da ScandicciCultura.

Presentato il programma di Auroradisera, la rassegna di teatro organizzata dalla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e da ScandicciCultura. Come ogni anno, anche per questa edizione 2016, andranno in scena al Teatro Aurora di Scandicci quattro spettacoli che si contraddistinguono per essere interpretati da attori beniamini del pubblico, essere scritti da autori carichi di ironia e per i contenuti generalmente di grande attualità.

A inaugurare la stagione, il 30 gennaio, Claudio Santamaria nei panni dell’anti-eroe tragicomico “Gospodin” in uno spettacolo ispirato all’opera “Gennant Gospodin” del giovanissimo autore tedesco (classe 1978) Philipp Löhle. A seguire, il 23 febbraio, Pamela Villoresi e Claudio Casadio saranno i protagonisti del noir: “Il mondo non mi deve nulla” di Massimo Carlotto. Una storia inaspettata che offre l’occasione per riflettere sul senso della vita e sulla libertà di scelta delle coscienze. Il 1° marzo si prosegue con Paolo Rossi che interpreta “Molière: la recita di Versailles”, riscrittura a firma di Stefano Massini, Paolo Rossi e Giampiero Solari di una pièces poco nota del drammaturgo francese: “L’impromptu de Versailles”. A chiudere la rassegna, il 6 aprile, due attori del calibro di Sabrina Impacciatore e Valter Malosti che saranno protagonisti di “Venere in pelliccia”. Il titolo, noto soprattutto per il film di Roman Polanski, mette in scena un gioco di teatro nel teatro: un match tra un’attrice e la regista durante le audizioni per uno spettacolo.

Per tutte le informazioni: www.toscanaspettacolo.it e www.scandiccicultura.it

Lorena Vallieri