notre1E’ da oltre un decennio che brilla di luce propria e il sold out per molte delle date del nuovo tour sono la testimonianza del grandissimo interesse del pubblico verso l’opera ormai immortale di Riccardo Cocciante prodotta da David Zard.

Notre Dame de Paris ritorna in quel di Napoli, presso il Teatro Palapartenope, con tutta la sua carica di emozioni, permettendo ai numerosissimi spettatori di rivivere le gesta della bellissima Esmeralda e dello sfortunato Quasimodo.

L’accoppiata vincente formata da Cocciante e Panella ha creato un nuovo classico, uno spettacolo immortale che coniuga sapientemente danza, canto e una storia di grande presa sul pubblico, il tutto grazie anche all’indimenticabile cast originale dell’opera.

Lola Ponce e Giò Di Tonno, mattatori incredibili dello spettacolo, incantano tutti con la loro voce, così come tutti gli notre2altri protagonisti dell’opera, da Matteo Setti, alias Gringoire, che spalanca la magia con “Il tempo delle cattedrali”, passando per Vittorio Matteucci, l’arcigno Frollo, o ancora Graziano Galatone, il Febo diviso a metà tra la passione verso Esmeralda e l’amore verso Fiordaliso, interpretata da Tania Tuccinardi.

Spettacolare ogni scena, in special modo quelle riempite dal formidabile cast di danzatori ed acrobati che fanno battere il cuore al rintocco delle campane della cattedrale gotica di Parigi o danno vita alla corte dei miracoli insieme a Leonardo Di Minno, nelle vesti di Clopin. Assistere ad una replica di “Notre Dame de Paris” è un’esperienza unica che non dovrebbe mancare nel bagaglio culturale di ogni appassionato di teatro, ma anche di ogni semplice spettatore che troverà sul palco una magia irripetibile.

Gaetano Cutri

Foto di Sergio De Pierro