Dopo quasi trentacinque anni riapre a Milano il Teatro Gerolamo. Restaurato nel sostanziale rispetto della struttura originale, degli stucchi e dei colori, recuperati dopo un accurato studio dei diversi pigmenti rilevati sulle pareti, si è inaugurato con Il matrimonio segreto, nella versione per marionette di Carlo Colla & Figli, la compagnia che vi aveva avuto sede per mezzo secolo, fino al ’57.

Marionette Teatro GerolamoAll’anteprima (una prova generale aperta alla stampa), si percepiva negli spettatori di mezza età la commozione di chi sente riaffiorare ricordi d’infanzia, di quando entrava in quella sorta di Teatro alla Scala in miniatura (oggi, in tutto 209 posti), tenuto per mano dai genitori; per altri, appena un po’ più giovani, emergeva la memoria degli spettacoli di Paolo Poli, di Umberto Simonetta.

Al levarsi del sipario di gusto neoclassico, subito dopo l’ouverture di Cimarosa, si veniva immediatamente catturati dall’ingannevole magia, dal trucco tanto scoperto quanto seducente delle marionette, quando mani abili ed invisibili sanno conferir loro un soffio di vita.

La riduzione, curata da Carlo II Colla a fine ’800, secondo la convenzione del tempo traspone in forma di dialogo molte delle arie e dei recitativi, restituiti dal vivo da una splendida squadra di protagonisti della scena teatrale milanese. Come da tradizione, fra i personaggi compare anche la figura di Gerolamo, sempliciotto ma astuto deus ex macina di un lieto fine, che parla un piemontese apparentemente incongruo, ma storicamente giustificato.

Teatro Gerolamo di MilanoLe parti musicali sono invece riprese da una esecuzione storica del ’56 alla Piccola Scala, diretta da Nino Sanzogno. Ed è sorprendente notare la varietà mimica di quelle creature di legno, diversa a seconda che stiano parlando o cantando, fino al punto di riprodurre la enfatica gestualità propria dei cantanti lirici: un avvincente gioco di teatro nel teatro, di finzione nella finzione

Un’ultima, ohimè dolente ma doverosa osservazione: il prezzo del biglietto, all’incirca doppio, mediamente, di un posto al Piccolo. È notorio che, in Italia, nessun teatro si mantiene con la vendita dei biglietti. E qui si tratta di salvaguardare un prezioso patrimonio storico della città di Milano. È importante che l’istituzione se ne faccia carico. Altrimenti, nessun bambino potrà ancora recarsi, mano nella mano del papà o della mamma, per scoprire in quel luogo deputato la magia delle marionette.

 

Il matrimonio segreto

Riduzione per marionette del dramma giocoso di Giovanni Bertati a cura di Carlo II Colla, musica di

Scene di Achille Lualdi; costumi di Carlo II Colla, Eugenio Monti Colla e Cecilia Di Marco; regia di Eugenio Monti Colla

Edizione musicale: direttore Nino Sanzogno; interpreti Carlo Badioli, Eugenia Ratti, Graziella Sciutti, Ebe Stignani, Luigi Alva, Franco Calabrese (Piccola Scala, 1956)

Marionettisti: Eugenio Monti Colla, Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Cecilia Di Marco, Tiziano Marcolegio, Sheila Perego, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

Attori: Loredana Alfieri, Marco Balbi, Roberto Carusi, Carlo Decio, Lorella De Luca, Lisa Mazzotti, Gianni Quillico, Franco Sangermano

 

Visto al teatro Gerolamo di Milano il 15 febbraio 2017

Claudio Facchinelli