Savarese_FOTOVenerdì 22 novembre ha preso il via una nuova Rassegna di cultura, teatro e musica al Mumble Rumble, sito in via Bonito n. 19 a Napoli, che vede Lello Merola come direttore artistico.

Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 13 dicembre alle ore 21:30 e vede protagonisti Eduardo Savarese, magistrato e scrittore, Bruno Bavota, pianista e Luca Di Tommaso, regista e attore teatrale nella mini – rassegna intitolata AMORI INDICIBILI – Percorsi di musica e parola. Si tratta di una serie di incontri in cui la musica e la letteratura si fondono per raccontarci delle forme ambigue dell’amore e della sessualità. Venerdì prossimo si parlerà di La mano colpevole.  Nei distretti (musicali) di Lady Macbeth.

Questo primo incontro è dedicato ad un ‘terzetto’. Al centro, la figura archetipica e potente, androgina e sessualmente ibrida di Lady Macbeth. La declineremo attraverso l’ascolto di pezzi dell’opera lirica di Verdi, Macbeth, e la rievocazione del dramma shakespeariano fatta da uno scrittore poco conosciuto, Tatamkhulu Africa, in uno splendido romanzo edito qualche mese fa da Playground: Paradiso Amaro. Africa parla di una storia d’amore tra due soldati dell’esercito britannico e sudafricano, prigionieri dei tedeschi. Uno dei divertimenti che i prigionieri offrono al nemico è la messinscena di grandi opere teatrali. Tra queste, ci sarà anche la ripresa di Macbeth e Tom, uno dei due protagonisti, vestirà i panni di Lady. Sarebbe bello intrecciare, con l’ascolto verdiano, qualche lettura dal romanzo di Africa che a sua volta richiama il dramma di Shakespeare, sempre dal punto di vista di Lady. Ma di una Lady, come succede in Paradiso amaro, interpretata da un maschio. La musica ci serve per accompagnare i gesti e le parole di Lady.

Ogni venerdì fino al 7 marzo 2014 ci sarà un appuntamento diverso che vedrà coinvolti artisti del nostro territorio in uno spettacolo di teatro, musica o letture drammatizzate che presentano anche interessanti spunti di riflessione. Questa rassegna vuole essere infatti un momento di incontro non per semplici spettatori ma per chi ha voglia di confrontarsi e trascorrere insieme serate piacevoli. Ogni volta ci sarà quindi, oltre cha la rappresentazione, l’opportunità di discutere davanti ad un gustoso buffet.

Gli spettacoli, inoltre, sono di vario genere e comprendono reading, incursioni musicali e novità teatrali per includere ogni tipo di audience.

Questa rassegna nasce dalla volontà del direttore artistico di regalare bellezza alla nostra città ed ha chiesto, in particolare, a Giovanni Meola, Eduardo Savarese e alla scuola Emme Musica di partecipare. Fanno parte del cartellone artisti che Merola conosce da anni o che stima per la qualità dei loro lavori e per la cura che essi hanno del prossimo. L’aspetto che li avvicina è proprio quello di riuscire a parlare delle persone comuni e a metterne in risalto debolezze e peculiarità. Tra l’altro, Merola ha lasciato loro libera scelta per quanto riguarda gli interventi da rappresentare e i temi emersi sono l’amore, gli abbracci e il rispetto della dignità dell’uomo. Tre elementi forti ed indispensabili all’uomo per poter vivere meglio.

Durante questi incontri, si parlerà perciò dell’uomo preso nella sua esperienza più intima e vera, ovvero la sua solitudine e il suo desiderio di comunità. Per questo motivo, il Mumble Rumble ha deciso di offrire ad un prezzo accessibile a tutti lo spettacolo insieme alla consumazione, proprio per trasmettere un senso di aggregazione e una distanza dall’alineazione.

«Nella città dove ogni giorno apre un sala slot machine – dichiara Lello Merola, il direttore artistico della rassegna – e chiude una libreria, noi proviamo ad andare contro corrente. Come abbiamo sempre fatto. Questa rassegna è destinata a quelli che vanno contro corrente. A quelli che credono che l’essenziale per l’essere umano è trasmettersi e che il sapere è tanto più bello se è sociale e non individuale. C’è musica, c’è teatro, ci sono letture che vogliamo condividere. Tutto qui nasce da un sentimento. Tutto nasce dal comune sentire di Giovanni Meola della compagna Virus Teatrali, Eduardo Savarese e il gruppo di Emme Musica. Dal 22 novembre il venerdì sarà più bello. Vi invito a partecipare con amore. Grazie a tutti voi».

Vi ricordiamo, infine, che è anche possibile acquistare fin da adesso degli abbonamenti comprensivi di 11 spettacoli (80 euro soci MuRu ed EmmeMusica; 90 euro non soci) o mini abbonamenti da 6 spettacoli (50 euro soci MuRu ed EmmeMusica; 60 euro non soci). Un’ottima idea regalo per Natale!

Non tutti gli eventi sono in abbonamento e per questo sono stati segnalati sia in locandina che nel programma sottostante.