Arriva l’album di debutto del duo israeliano Irit Dekel ed Eldad Zitrin e sarà presentato in due date italiane alla Casa del Jazz di Roma il 3 febbraio, e al Blue Note di Milano il 4 febbraio. L’album si intitola “Last Of Songs” e mescolerà le influenze del duo che vanno dal jazz, fino al folk pop, tra suoni di fisarmonica e ritmiche prese dalla musica tradizionale di origine ebraica e mediorientale.

Il suono elegante dei brani di Irit ed Elad cerca infatti di unire il jazz di mostri sacri come Billie Holyday o di Nina Simone, ma anche il pop insieme ad un pizzico di elettronica french touch. A questo si uniscono parti di musica orchestrale e da colonna sonora. I due musicisti si sono incontrati proprio per unire diverse attitudini e diversi atteggiamenti di intendere la musica. Ad accompagnare il duo ci saranno altri musicisti, sempre israeliani: la chitarra di Elad Cohen Bonen, il basso e il contrabbasso di Idan Armoni, batteria e percussioni di Adi Har Zvi.

L’album è composto da 10 tracce, ascoltabili sul web. Una curiosità: per tutti i 10 brani sono stati creati dei videoclip, composti da immagini della Israele degli anni ’70.

Francesco Di Maso