Invito-MonroyMartedì 19 aprile – ore 18,00 LIBRI&CAFFÈ  Bistrot Letterario nel Teatro Mercadante Piazza Municipio 79, Napoli
presentazione del libro Dido operetta pop (Avagliano editore) di Beatrice Monroy
Intervengono Delia Morea, Carmen Pellegrino
Letture a cura di Antonella Morea

Alla morte del marito, Elissa è spinta da Anna, l’intraprendente sorella, a lasciare la città, una città corrotta e sprofondata nella violenza. Le due si mettono in mare accompagnate da uomini e donne che come loro desiderano vivere in un luogo migliore. Così Elissa diventa Didone, l’errante, ma anche la Regina che fonderà una nuova città per il suo popolo, Cartagine. Durante la traversata s’imbattono in cadaveri galleggianti, sirene che gridano festose e malefiche arpie. Arrivano in Libia, un vero e proprio sbarco tra bagnanti inorriditi poiché vedono le promesse del loro pacchetto vacanze miseramente andate in fumo.
In una notte di tempesta arriva Enea. Gli dei ci mettono lo zampino e così,condotto per mano da Venere, sua madre – vera mamma mediterranea – seduce Didone ritrovandosi in una storia d’amore che non lo convince. Ma arrivano i tempi dell’addio. Per Enea è ora di andare e,come da copione, prepara in segreto le sue vele, senza dire a Didone che vuole abbandonarla. Enea non dà spiegazioni. Didone è perduta. Entra in scena la sua disperazione.
Sembra che le cose si siano messe definitivamente male per la nostra Didone, ma è proprio a questo punto che la storia fa una brusca giravolta.
Un romanzo comico e fuori dagli schemi, che lega l’attualità che attraversa il nostro mare Mediterraneo e i temi della contemporaneità – come gli sbarchi clandestini, la condizione della donna, il potere, i social media – alla potenza del Mito.
Una indimenticabile Didone, un po’ svampita eppure intensa, che sembra precipitare per caso negli eventi e che entra nel Mito con passo leggero. Un’indagine sul senso dell’essere donna e uomini oggi nell’Europa del Sud.

Beatrice Monroy vive a Palermo, è narratrice, drammaturga, autrice di testi radiofonici per Radiorai. Insegna drammaturgia alla scuola del Teatro Stabile di Palermo diretta da Emma Dante. Conduce laboratori di scrittura e narrazione. Ha pubblicato diversi libri, i più recenti: “Ragazzo di razza incerta” (2013), “Niente ci fu” (2012), Elegia delle donne morte (2011). Per Avagliano Editore: “Oltre il Vasto Oceano. Memoria parziale di bambina” (2013) libro candidato al Premio Strega 2014.