Protagonisti dei quattro appuntamenti Giuliana De Sio, Marco Baliani, Lella Costa, Dario Ballantini, Paolo Ruffini e la compagnia Mayor Von Frinzius.

Dall’11 gennaio al 22 marzo 2017 torna, al Cinema Aurora di Scandicci, Aurorardisera, la rassegna di teatro ideata e organizzata dalla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e dal Comune di Scandicci. Quattro serate per raccontare, grazie agli importanti attori coinvolti, alcuni grandi temi della società contemporanea come immigrazione e solidarietà.

Primo appuntamento mercoledì 11 gennaio con uno spettacolo divenuto ormai un cult grazie alle oltre ottocento repliche e alla straordinaria interpretazione di Giuliana De Sio:  “Notturno di donna con ospiti” del drammaturgo napoletano Annibale Ruccello. Vi si racconta la lunga, folle nottata durante la quale Adriana, madre incinta, sola e oppressa, decide di fuggire dalla prigione della sua esistenza, ma si trova a fare i conti con i fantasmi del passato, le proiezioni del suo inconscio, i sogni e i desideri repressi. Il tutto raccontato con una scrittura leggera quanto amara, dal ritmo incalzante e denso di emozioni. Si prosegue, martedì 7 febbraio, con lo spettacolo in forma di oratorio firmato da Marco Baliani e Lella Costa. Scritto con una linea sopra che cancella la parola stessa, “Human” è un progetto incentrato sul concetto di umanità, che punta i riflettori sul drammatico tema delle migrazioni. Tra i collaboratori, due artisti sardi internazionali: lo stilista Antonio Marras per le scene e i costumi, il musicista Paolo Fresu per la colonna sonora.

Mercoledì 1° marzo, a cinque anni dalla scomparsa di Lucio Dalla, Dario Ballantini rende omaggio all’amico e cantautore con “Da Balla a Dalla”, una serata durante la quale il poliedrico artista reinterpreterà parte della straordinaria produzione musicale di Dalla. Infine, la rassegna si chiude mercoledì 22 marzo con la compagnia Mayor Von Frinzius formata da sei attori portatori di handicap che condivideranno con Paolo Ruffini la magia del palcoscenico e, tra divertimento e improvvisazione, esalteranno la vita, l’amore e le relazioni umane.

Per tutte le informazioni: segreteria@scandiccicultura.it; www.toscanaspettacolo.it; www.scandiccicultura.it

 

Lorena Vallieri