Bianco-Valente, Towards you, 2015, lettere in ferro pieno, 250x20cmNAPOLI La tecnologia continua a fare passi da gigante, inserendosi a gamba tesa in qualsiasi settore, tale da rivoluzionare anche il mondo dell’arte contemporanea. A tal proposito, proprio pochi giorni fa, presso la Stazione “Università” della metropolitana linea 1 di Napoli, è stata presentata l’innovativa applicazione generata da un’idea di Efuturee per Liquid art system: Mproject Art App. Quest’ultima, è facilmente scaricabile in modo totalmente gratuito, sia in versione IOS che Android, sia in lingua italiana che in inglese, il cui scopo è quello di dare l’opportunità a chiunque fosse interessato, di consultare la mappa virtuale delle installazioni presenti a Capri visionandole comodamente dal proprio smartphone. In tal modo si contribuirà non solo ad ottimizzare l’esperienza dei visitatori dell’isola azzurra– The Island of Art ( un prospetto ideato e gestito da Franco Senesi in collaborazione con Marco Izzolino e Lucia Zappacosta) ma si migliorerà anche Mproject, il canale di comunicazione sperimentale promosso dall’ Azienda Napoletana Mobilità, ideato per valorizzare al meglio i luoghi pubblici del contemporaneo. Le zone d’interesse riguardano le Stazioni dell’Arte del metrò e le principali istituzioni museali, alle quali viene associata una breve scheda descrittiva contenente immagini storiche, accompagnate da tutte le informazioni utili. Per quanto riguarda l’isola azzurra troviamo le installazioni firmate da Lawrence Weiner, Santiago Sierra, Andrea Aquilanti, Mario Airò e Bianco-Valente, mentre Napoli è rappresentata dalle stazioni della metropolitana Vanvitelli, Garibaldi, Università, Dante, Quattro Giornate e la Stazione Toledo. Dunque, Mproject Art App ci proietta nel mondo dell’arte contemporanea in un modo davvero originale e nuovo, capace di potenziare al massimo il turismo, proponendo ai visitatori un modello museale “non convenzionale”.

www.capritheislandofart.org/app

Fabiana Laganà