Al Teatro Bolivar é andato in scena, con grande successo di pubblico, il musical scritto e diretto da Nunziana Venezia, attrice, danzatrice, cantautrice e, per non farsi mancar nulla, anche Direttrice Artistica dell’Accademia di teatro danza e Musical Delle Palme. Eppure, la sua presenza importante e discreta lascia ampio spazio alla compagnia che con lei si è esibita sulle tavole del teatro di Materdei, a cominciare dalla fondamentale presenza di Ben Maggio, colonna portante dello spettacolo con verve e grande presenza scenica. Trainati dalla voce adamantina della Venezia, i ragazzi in scena lasciano una buona impressione di generoso artigianato, con qualche punta interessante da segnalare (il timbro particolare e i buoni movimenti, ad esempio, del giovane Luca Gucci). La vicenda è un viaggio nel tempo che parte dalla tradizione partenopea ed arriva fino al rutilante mondo dello show americano, prendendo le mosse dalla canzone “A’ luntananza” con cui Nunziana Venezia ha partecipato all’Edizione del Festival di Napoli del 2016. Non mancano momenti brillanti, con importanti citazioni, che mettono in risalto le discrete possibilità di alcuni elementi della compagnia diretta dalla stessa regista, ed i momenti danzati, per nulla scontati, fanno da corona allo spettacolo. In scena anche i simpatici “over” Adriana Smimmero e Salvatore Di Mare, e poi i giovani Annachiara Cimmino, Anna Ruggiero, Sarah Sabia, Valentina Castaldo, Ettore Simeone, Tatiane Galbiati, Adriana De Vita, Antonio Cretu, Doriana De Angelis, Candida Grimolizzi e Simone Caprio. Applausi per tutti dal numeroso pubblico presente.

Antonio Mocciola