blady_ambassadorL’8 marzo è comunemente il giorno dedicato alla donna, ma il Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli, grazie all’organizzazione di Tiziana Beato e la direzione artistica di Gianmarco Cesario ha voluto dedicare l’intero mese a questa celebrazione con “61RL5”, rassegna teatrale che partirà il 10 marzo e che proporrà ben dieci spettacoli che omaggeranno la figura della donna con opere che parleranno di grandi personaggi, tra la realtà e la mitologia. Si parte con “Sporte ‘e nummere e caurare ‘e stelle” con Roberta Frascati ed Eliana Manvati per la regia di Angelo Serio nel quale si sviscererà l’identità femminile, mentre Syusy Blady, nel suo spettacolo-convengo “Misteri per caso”, insinuerà il dubbio sul vero sesso di Dio: e se fosse invece una donna? Antonella Morea, grazie alla regia di Fabio Cocifoglia, proporrà “Io canto così”, sensibile omaggio ad un lato inedito di Gabriella Ferri, mentre subito dopo Francesca Iovine, Silvia Del Zingaro e Vincenzo Oliva per la regia di Giovanni Del Prete, porteranno in scena l’affascinante figura della “Janara” nell’omonimo spettacolo. Il 19 e 20 marzo Gigliola De Feo racconterà il suo studio su Simone De Beauvoir in “Simone”, diretto da Andrea Fiorillo, mentre Titti Nuzzolese ed Antonio D’Avino rievocheranno in “Artemisia”, la Gentileschi, nota pittrice, in un’opera diretta da Mirko Di Martino. “Penelope” interpretato da Antonella Valitutti e Marika Mancini, per la regia di Licia Amarante, tratterà la storia della moglie di Ulisse in data unica il 24 marzo, e a seguire Daniela Fiorentino per la regia di Luisa Guarro, presenterà il nuovo allestimento di “Je chante Piaf”, ricordano l’indimenticabile Edith della musica francese. “Vetiver” con Melania Esposito diretta da Fabio Pisano, racconterà l’incredibile storia di Mona Di Orio, profumiera francese regina delle essenze, mentre a degna conclusione della rassegna, Antonella Ippolito e Renato Salvetti proporranno “Donne elementi”, racconti di donne attraverso i diversi elementi naturali. Grandi omaggi e rievocazioni di personaggi femminili che hanno lasciato un segno nella storia sono gli ingredienti fondamentali di “61RL5”: è già disponibile una doppia formula di abbonamento, per tutti i 10 spettacoli o per cinque a scelta, ad un prezzo più contenuto rispetto al biglietto singolo.

Gaetano Cutri