Com’era Gotham city prima di Batman? Dal 12 ottobre lo scopriremo con una nuova serie tv su Italia 1

Avreste mai immaginato di vedere una serie ambientata a Gotham city, città dell’uomo pipistrello,  senza Batman? Eppure il 22 settembre scorso è andata in onda, in America, la tanto discussa serie televisiva “Gotham” ideata da Bruno Heller per il network FOX,  prequel dei fumetti di Batman che racconta le origini dei personaggi protagonisti delle vicende del cavaliere oscuro.  Il punto di vista è, infatti, quello di Ben McKenzie (amatissimo Ryan Atwood della serie televisiva The O.C) nei panni del giovane commissario James Gordon che appena arrivato a Gotham si trova a dover risolvere uno degli omicidi più sconvolgenti che la città abbia mai visto: quello dei coniugi Wayne.  Durante le sue indagini il giovane commissario incontrerà il giovane Bruce, figlio dei Wayne, ora sotto la custodia del maggiordomo. Fin qui la storia è conosciuta ma cosa sarà successo negli anni che intercorrono tra la morte dei genitori e il momento in cui Bruce diventerà Batman? Questo è quello che la nuova serie ci porterà a scoprire puntata dopo puntata durante le quali Gordon si troverà ad affrontare temibili gang e boss della mafia ed incontrerà personaggi come Selina Kyle (futura Catwoman), il Joker e Oswald Cobblepot (che diventerà Pinguino).  Oltreoceano non si arresta la febbre da Serial TV e “Gotham” come nuova arrivata sembra non avere nulla da invidiare alle serie tv di maggiore successo avendo superato gli otto milioni di telespettatori, andando oltre ogni aspettativa. Per poterne dare un giudizio completo non ci resta che aspettare il 12 ottobre quando Italia 1 trasmetterà le prime due puntate in anteprima per poi proseguire sul canale pay Premium Action.

Giusy Giglio