romics-2015-750x400Memore del successo delle passate edizioni, la versione primaverile del Romics, festival del fumetto della capitale, si è presentata più grande che mai grazie all’apertura di un nuovo grande padiglione in cui ospitare i numerosissimi visitatori che hanno invaso la Nuova Fiera di Roma dal 9 al 12 aprile.

Tutti gli appassionati di manga, fumetto italiano, comics americani, gadget di qualunque tipo legati a questi fenomeni, gioco da tavolo e videogioco, hanno potuto immergersi in un’atmosfera unica. Ricchissimo il programma che si è svolto in contemporanea nei padiglioni della manifestazione, dai compleanni altisonanti dei Peanuts e di Goldrake, alla presenza dei Romics d’Oro, ovvero personaggi illustri del mondo delle tavole a fumetti che hanno impreziosito con la propria arte l’intera kermesse: Bruno Brindisi e Silvia Ziche sono solo due nomi che i cultori del settore di certo non possono non conoscere.

Impossibile non rimanere a bocca aperta, passeggiando tra gli stand, non solo per il numerosissimo materiale disponibile per gli acquisti, ma anche per la massiccia presenza di cosplayers, ovvero semplici visitatori che hanno scelto di trascorrere la giornata nelle sembianze del proprio eroe preferito, spesso con abiti ed accessori realizzati con una passione ed un impegno davvero notevoli.

Anche per quest’anno Romics ha battuto ogni suo record, dimostrando come il mondo del fumetto rappresenti un settore molto seguito e degno di grande considerazione.

Gaetano Cutri