Ieri lo show per i premi ai video più belli dell’anno, quest’anno senza eccessi.

Beyoncè, Jay Z durante la premiazioneAl forum di Inglewood in California si sono tenuti gli Mtv Video Music Awards 2014, regina indiscussa della serata è stata Beyoncè: candidata a otto nomination, ha vinto il prestigioso Video Vanguard Award, consegnatole in un tripudio generale dal marito Jay z  e dalla figlia Blue Ivy ed altri tre premi. L’artista ha regalato infine alla platea di Inglewood un’esibizione live di quindici minuti in cui ha eseguito un medley dei brani del suo ultimo album.

Un’esibizione che già è entrata nella storia degli Mtv Music Awards e che consacra la regina della r’n’b come nuova icona della musica pop. “Wrecking’ Ball” di Miley Cyrus invece, ha vinto il Best Video of Year Award. La giovane cantante, in una mise insolitamente casta rispetto alla precedente edizione, ha fatto ritirare il premio ad un giovane senzatetto in quanto pare abbia molto a cuore la loro causa. A Katy Perry viene assegnato invece il Best Female Video mentre è Ed Sheeran a vincere il Best Male Award.

A caratterizzare la serata sono stati gli innumerevoli problemi tecnici durante la diretta che non hanno consentito di vedere interamente lo spettacolo ma  per fortuna  non hanno tagliato i momenti più esilaranti della serata come l’attesa e provocante esibizione di Nicki Minaj, il live di Taylor Swift che ha presentato il suo nuovo singolo “Shake it off”, Sam Smith e la sua “Stay with me”, l’atmosfere calde di Usher che si è esibito con Nicki Minaj con tanto di sculacciata finale e poi l’esibizione di Iggy Azalea feat. Rita Ora in “Black Widow” presentati da una splendida Jennifer Lopez.

Suggestivo anche il live dei Maroon 5 che hanno suonato lontano dal forum su un palco che formava una M gigante. Tuttavia a parte la superba esibizione di Beyoncè questa edizione è stata caratterizzata dalla tranquillità e da performances compite, lontane anni luce dalle esibizioni sopra le righe che avevano caratterizzato le precedenti edizioni, sulla spinta delle associazioni di genitori americani. MTV sceglie una veste più “istituzionale” per dare spazio alle esibizioni e alle premiazioni, evitando allo stesso tempo di riempire le pagine dei tabloid.

Alessandra Daniele