L’adattamento teatrale di Andrea Bruno Savelli del celebre film di Coline Serrau chiude con allegria la rassegna Open City Scandicci Estate 2016.

Prendi una storia di successo come quella di “Trois hommes et un couffin”, celebre film, vincitore di due premi César, dell’acclamata regista e sceneggiatrice francese Coline Serrau, noto anche grazie al remake americano “Tre scapoli e un bebè”, diretto da Leonard Nimoy e interpretato da Tom Selleck. Aggiungi la voglia di divertirsi e divertire di quattro attori toscani come Alessandro Riccio, Lorenzo Baglioni, Nicola Pecci e Andrea Bruno Savelli (nel doppio ruolo di attore e regista). Il risultato è “Tre uomini e una culla”, lo spettacolo che ha concluso la rassegna “Nel castello come in un sogno”, organizzata dalla Fondazione Teatro della Toscana per Open City Scandicci Estate 2016 al Castello dell’Acciaiolo.

2 LOW - Tre uomini e una culla

Una serata allegra e frizzante, che per un paio d’ore ha fatto dimenticare il caldo soffocante dell’estate fiorentina. Nonostante un’acustica non delle migliori, il pubblico si è appassionato alle vicende dei tre amici donnaioli che, tra feste affollate e facili conquiste, dividono un appartamento nel centro di Firenze. Sino all’inaspettato ritrovamento di una culla abbandonata davanti alla loro porta: si tratta di Maria, figlia di una delle loro tante relazioni, lì lasciata dalla madre costretta a trasferirsi negli Stati Uniti. Una vera e propria tragedia per i tre single incalliti, costretti a fare i conti con biberon, pannolini sporchi e notti in bianco. Il tutto ulteriormente complicato dall’inaspettato arrivo di improbabili quanto fastidiosi personaggi: la vicina di casa, l’invadente carabiniere, lo spacciatore, la farmacista, la madre della bambina. Veri e propri inserti comici (tutti interpretati da un abile e performativo Alessandro Riccio), ma che aiuteranno i tre a scoprire i loro nuovi sentimenti: affetto, tenerezza, senso di responsabilità, ma soprattutto, di non poter più fare a meno della piccola Maria.

Scandicci – CASTELLO DELL’ACCIAIOLO, 29 luglio 2016

Lorena Vallieri

TRE UOMINI E UNA CULLA – Teatrodante Carlo Monni e Compagnia del Pepe

Da “Trois hommes et un couffin” di Coline Serrau. Con Andrea Bruno Savelli, Alessandro Riccio, Lorenzo Baglioni e Nicola Pecci. Adattamento e regia di Andrea Bruno Savelli.