Da Luca Barbareschi a Asia Argento, da Salvatore Striano a Nicoletta Braschi: ecco il cartellone di prosa 2017/2018 del Teatro di Campi Bisenzio

Sono in tutto dieci gli spettacoli di “Sognadoro”, la nuova stagione del Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio, a conferma di un’attività vivace e culturalmente molto attiva. Ad inaugurare la nuova stagione mercoledì 11 ottobre sarà “L’Anatra all’arancia”, lavoro presentato in esclusiva per la regione che si rifà al testo “The Secretary Bird” di William Douglas Home che Luca Barbareschi ha tradotto e di cui firma anche la regia. Dopo questo inizio nel segno della commedia, che però prende spunti dalla psicologia ma soprattutto dall’antropologia, interessante è vedere poi il numero di prime, regionali e nazionali, che faranno il loro debutto proprio sul palcoscenico campigiano.
Si parte con il lavoro dell’Associazione Culturale Teatro Festival che presenta “Dentro la tempesta” di Salvatore Stirano (detto Sasà), regista e protagonista insieme a Carmine Paternoster e Beatrice Fazi del racconto di un «mal-vivere» tra latitanze, arresti e detenzioni. E a proposito di vittime e carnefici (seppur non alla sua “prima volta”) altro spettacolo per chi ama il tema della criminalità “La briscola a cinque”, un vero e proprio giallo che prende ispirazione dal romanzo di Marco Malvaldi, il primo della serie “I delitti del BarLume”. Questa storia che, dai sospetti e gli omicidi passa al tema della devastazione del consumismo modellato della televisione, è diretta da Andrea Bruno Savelli. Il regista toscano, confermato per il quarto anno alla programmazione del teatro di piazza Dante, firma anche uno dei capolavori teatrali contemporanei tra i più rappresentati: la “Maratona di New York”. Il testo di Edoardo Erba non è solo la storia di due fratelli (Steve e Mario) che corrono e si rincorrono raccontandosi delle storie, ma una riflessione sull’esistenza attraverso il filtro dei protagonisti.

Il concetto del tempo che non arresta la sua corsa dettando, al contrario, le leggi di un destino inesorabile e –forse- immutabile, permette di legarci a “Un borghese piccolo piccolo”, altra novità per la Toscana. Tratto dall’omonimo romanzo di Vincenzo Cerami che ha ispirato anche Monicelli, lo spettacolo con Massimo Dapporto vede un padre alla ricerca disperata di una raccomandazione per sistemare il figlio, garantendogli un lavoro.  Dalla storia di un uomo di provincia che cerca di sistemare nello stesso ministero in cui ha lavorato per trent’anni il figlio che non sembra avere particolari attitudini alla vicenda di chi, invece, la Storia – quella con la “S” maiuscola – l’ha cambiata per sempre. In “Rosalinda Franklin – il segreto della vita” di Anna Ziegler, Asia Argento veste i panni della prima scienziata che fotografò la doppia elica del DNA, una donna sola, ebrea che nonostante le brillanti intuizioni, faticava a trovare un posto nel mondo. Ancora due importanti interpreti del cinema e del teatro italiano in “Come stelle nel buio”, la black comedy con Isabella Ferrari e Iaia Forte di cui Valerio Binasco, regista tra i più apprezzati e premiati registi della scena italiana, cura la regia.

In quanto a classici, “Sognadoro” propone tre capisaldi della storia del teatro: Goldoni, Shakespeare e Beckett. Si inizia con il progetto artistico di Gianluca Ramazzotti “La vedova scaltra”, l’opera ricca di situazioni esilaranti e colpi di scena che rappresentò un momento importante per il teatro: il passaggio tra la commedia delle maschere e la commedia di carattere. Il mito e la fiaba di “Sogno di una notta di mezza estate” saranno rappresentati invece da un cast d’eccezione: Stefano Fresi, Giorgio Pasotti, Violante Placido e Paolo Ruffini. Infine non mancherà neanche l’esplorazione beckettiana della vita ai margini della follia dei “Giorni Felici” che Andrea Renzi riprende con Nicoletta Braschi nei panni della protagonista Winnie.
Una stagione, quella del Dante Carlo Monni, davvero piena di tante proposte.

Per informazioni sulla stagione del Teatrodante Carlo Monni si veda il sito https://www.teatrodante.it

Laura Sciortino