Sanremo-2015_980x571L’edizione 2015 del Festival di Sanremo, con la conduzione di Carlo Conti, affiancato da Emma e Arisa nell’inedito ruolo di co-conduttrici/vallette e da Rocio Munoz Morales, nota ai più per un flirt con Raul Bova, ha spiegato le ali ed ha spiccato il volo con la prima serata ufficiale. Dieci i cantanti in gara che si sono esibiti, in una serata dalla buona media in fatto di qualità ed un nutrito numero di ospiti: attesissimo il ritorno di Albano e Romina, insieme sulle scene dopo 24 anni di oblio, quanto meno in terra natia, con il fisico che dimostra tutti gli anni che passano, ma con lo stesso mood nazionalpopolare di cui sono farcite tutte le loro esibizioni. Tiziano Ferro ha calamitato l’attenzione grazie ad un medley e la proposta del suo ultimo inedito, sancendo il grande successo che il ragazzo di Latina ha raggiunto nel corso della sua carriera, mentre gli Imagine Dragons hanno accontentato i più giovani e la quota di pubblico che aspettava un ospite straniero anche al festival della canzone italiana. Non c’è comico senza polemica, ed ecco un brioso Alessandro Siani pronto a ricordare Pino Daniele e a far la solita satira, ma anche ad offendere gratuitamente i chili di troppo di un giovanissimo spettatore, con tanto di foto riparatrice, subito dopo, per annientare le critiche: è l’Italia. Ovviamente, però, il nucleo della prima serata è stato rappresentato dalle canzoni in gara:

chiara_sanremo2015Chiara – Straordinario: al suo secondo ingresso all’Ariston, una delle più recenti vincitrici di X-Factor presenta un pezzo dal chiaro appeal radiofonico che fa subito breccia e che difficilmente uscirà dalla testa degli ascoltatori. Voto: 7

Gianluca Grignani – Sogni Infranti: Reduce dai problemi giudiziari relativi alla sua aggressività, il Grignani sanremese appare intimista e delicato, con un lento incisivo che non riesce però a convincere i votanti, tanto da piazzarsi immediatamente tra i quattro possibili eliminati della serata di venerdì. Voto: 5

Alex Britti – Un attimo importante: Il chitarrista, l’uomo blues per eccellenza, nella sua carriera sanremese ci ha regalato una perla come “Oggi sono io”, da cui purtroppo questo pezzo sembra allontanarsi davvero parecchio. Ad accorgersene è stato anche il popolo votante che lo ha messo subito a rischio eliminazione. Voto: 5

Malika Ayane – Adesso e qui (Nostalgico Presente): Sofisticata e snob, ammaliatrice e suadente, Malika ha abitato il suo pubblico ad atmosfere intense e ad una vocalità originale, peccato che il pezzo non risulti coinvolgente come le altre sue proposte sanremese delle passate edizioni. Voto: 6 (di stima)

Dear Jack – Il Mondo Esplode: Attesissimo dalle ragazzine italiane e da tutti gli amici di Maria De Filippi, il gruppo rivelazione dell’ultima edizione del più famoso talent Mediaset confeziona un brano che risulta sottotono. Lo sentiremo sicuramente in radio a manetta e riceverà grande successo, ma da un giovane gruppo pop-rock ci si aspettava davvero di più. Voto: 3

Lara Fabian – Voce: Con “Adagio” ci aveva abituato ad una linea melodica davvero straordinaria e soprattutto ad una voce incredibile, ma Lara Fabian, in salsa Celine Dion catapultata in un qualunque film animato della Disney, non trasmette le emozioni giuste, tanto che, dal probabile podio che aveva sulla carta, si è ritrovata tra i quattro a rischio eliminazione. Voto: 4

106789Nek – Fatti Avanti Amore: La vera rivelazione della prima puntata del Festival. Dopo innumerevoli ballate e pezzi lenti, Nek esplode con ritmi degni dei Muse e con un piglio molto interessante. Orecchiabile e canticchiabile fin da subito, il suo brano meriterebbe assolutamente, se non un gradino del podio, almeno un buon successo radiofonico. Voto: 9

Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi – Una finestra: La coppia che non ti aspetti sforna un brano dal forte contenuto sociale che solletica già il premio della critica. Non c’è una grande affinità vocale, ma quel pizzico di teatralità e il valore intrinseco del testo stemperano un po’ le pecche tecniche. Voto: 6

Annalisa – Una finestra tra le stelle: Una delle più interessanti proposte sfornate da “Amici” torna all’Ariston con un pezzo firmato da Kekko dei Modà, a cui ormai sembra fare totale affidamento. L’impronta di Silvestre uccide la personalità dell’artista genovese che purtroppo, nonostante la bravura, non riesce a raggiungere quell’apice che ci si aspettava dal suo ritorno a Sanremo. Voto: 6

Nesli – Buona Fortuna Amore: L’avevamo lasciato rapper e l’abbiamo ritrovato cantante. Il fratellino di Fabri Fibra sceglie una strada diversa rispetto al più noto parente e lo fa con un brano che poteva di certo essere cantato meglio, ma che sulla carta vuole bissare il successo de “La fine” notata anche da Tiziano Ferro. Voto: 6

Gaetano Cutri