Al Teatro di Rifredi una band sgangherata che gioca con musica e parole.

Il nome della band ci farebbe pensare a un gruppo di “suonatori rimbambiti” che porta in scena uno spettacolo musicale dai risvolti comici. Ma definire rimbambiti i membri della Rimbamband non è esatto, in realtà non è tanto facile spiegare chi sono e cosa fanno, andrebbero direttamente visti all’opera. Cinque personaggi che tornano bambini e giocano con l’immaginazione insieme ai loro strumenti, alle canzoni, ai suoni, ai rumori lasciando libera la fantasia e, perché no, la loro innata follia. Forse, quindi, è più giusto dire che a “rimbambirsi” è il pubblico che li ascolta, il quale deve cercare di star dietro ai loro continui vaneggi. “Rimbamband Show”, in scena al Teatro di Rifredi, è un libero sfogo di una band indisciplinata e scoppiettante, una serata dedicata alla leggerezza e al divertimento.

I “suonattori” non si limitano a cantare e suonare, dimostrano anche una preparazione nell’arte del mimo e della clownerie dando vita a sketch di vario tipo. Simpatici e squilibrati, non seguono regole, sembrano essere completamente “a briglia sciolta” e non si sa dove si andrà a finire. Ognuno svolge un ruolo preciso non solo come musicista, ma anche nel “giocare alla vita e raccontarla giocando”: sono “anime” innamorate della vita che ne assaporano il gusto sempre nuovo e colgono gli attimi esilaranti che spesso, nel quotidiano, noi tutti perdiamo per correre dietro agli impegni da adulti. Loro no, preferiscono conservare lo spirito infantile, quello che segue l’istinto e non bada al controllo della ragione. È completamente irrazionale, infatti, il continuo duetto tra il “capobanda” Raffaello Tullo (voce e percussioni) e il “batterista rompiscatole” Renato Ciardo, come le uscite improbabili del “contrabbassista stralunato” Vittorio Bruno e del “sassofonista rubato alla banda di paese” Nicolò Pantaleo (sassofono, tromba, trombone, bombardino), fa da contraltare ai suoi ingestibili compagni il delicato e posato “pianista virtuoso” Francesco Pagliarulo. E se gli spettatori escono più spensierati dallo spettacolo, una cosa è sicura: i primi a essersi divertiti sono proprio gli artisti in scena.

Firenze – TEATRO DI RIFREDI, 15 gennaio 2015

Mariagiovanna Grifi

RIMBAMBAND SHOWCon: Raffaello Tullo (voce e percussioni), Renato Ciardo (batteria), Vittorio Bruno (contrabbasso), Nicolò Pantaleo (sassofono, tromba, trombone, bombardino), Francesco Pagliarulo (pianoforte); Organizzazione: BAGS Entertainment.