clip_image006Presentazione del libro di Maria Gabriella Mariani

RIFLESSI Storia di storie senza storia

lunedì 23 marzo 2015, ore 17.00

Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” Sala Rari Piazza del Plebiscito, 1 Napoli

Saluti di: Vera Valitutto, direttrice della Biblioteca Nazionale di Napoli

Nino Daniele, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli

A discuterne con l’autrice: Ermanno Corsi, Mauro Giancaspro, Laura Valente, Ornella Zerlenga

Modera: Vera Valitutto

Sarà presente l’editore Tullio Pironti

Una ruota gigante come trait d’union tra presente e passato, sogni e disillusioni. Basta attraversarla e tutto sembra possibile.
Una trentenne irrequieta che decide di tornare alla sua adolescenza, per scrivere un finale diverso; un anziano notabile di paese chiamato a fare i conti con i propri interessi; il dolore della guerra che vive attraverso la storia di due fratelli di sangue; il sacrificio di una madre che rinuncia alla sua bambina e la rinuncia di un bambino che si sacrifica per amore del suo presunto padre; il dialogo surreale tra un professore di Paleontologia e un dinosauro; la rivalutazione, in punto di morte, di un’amicizia terminata; un cavaliere che si immerge negli abissi di Ondine; i brividi che può dare un incontro in una ordinaria serata di mondanità; echi di un oscuro passato che riemergono attraverso l’incubo di una visione notturna.
Ogni storia un personaggio; per ogni personaggio un viaggio nel tempo e nello spazio, una vita nuova e nuovi Riflessi.
Con una scrittura raffinata e coinvolgente e uno stile che riesce ad adeguarsi ai differenti contesti narrativi, Maria Gabriella Mariani consegna al lettore quattordici racconti che sono piccole perle di letteratura.

Maria Gabriella Mariani è un’affermata concertista napoletana.
Tra le sue collaborazioni ricordiamo in questa sede quelle con Eugenio Bennato, Aldo Ciccolini e Roberto De Simone.
Insegna materie letterarie e latino presso il liceo scientifico “A. Romita” di Campobasso.
Dal 2008 ha affiancato alla sua attività di pianista quella di compositrice e scrittrice.
Ha già pubblicato i romanzi Presenze (Sovera, 2008) e Consonanze imperfette. Storia di una vita a due voci (Zecchini, 2010), le cui suggestioni sono confluite in suoi brani musicali.
Anche a questa raccolta di quattordici racconti si ispirano le omonime composizioni Riflessi, pubblicate in contemporanea per la casa discografica Bongiovanni.
Talvolta trae spunto dai suoi scritti per rappresentazioni in cui lei stessa ricopre il ruolo di pianista e voce recitante.