Al Teatro Puccini il secondo episodio dell’umana Triologia.

L’avevamo lasciato con “Laika”, prima parte della Trilogia di Ascanio Celestini che continua con il nuovo spettacolo, “Pueblo”, in scena al Teatro Puccini di Firenze dal 16 al 18 novembre. Dopo la sua originale Big Bang Theory di qualche anno fa, l’attore romano ritorna a teatro per dare voce ancora una volta agli ultimi, ‹‹definiti così da quelli che sentono di essere i Primi››. Anche in questo lavoro la sua dimora è un alloggio spartano di periferia, dotato di una finestra per osservare il mondo e i suoi abitanti. C’è lo zingaro che fuma al bar dietro l’angolo, la ragazza maltrattata da suo padre, la cassiera di un supermercato: tutte anime salve con un passato da condividere, in attesa del giorno dei prodigi. Ad accompagnarlo sul palco il musicista Gianluca Casadei.

Tutto ha inizio in una giornata di pioggia che con i suoi rumori e colori bene si incastra con le vicende dei personaggi raccontati da Celestini, coloro che vivono ai margini, uomini che sembrano non avere alcun potere e faticano a sopravvivere, ma ciononostante continuano a sperare in qualcosa di miracoloso da questa vita. Le grottesche figure che animano lo spettacolo sembrano credere in un futuro dove l’ossigeno e la filosofia possono bastare a tutti, e ci contano talmente tanto che alla fine qualcosa di inaspettato accade. Ignorando il potere religioso e quello degli eserciti, la loro forza e la loro debolezza diventano la stessa cosa, consentendo un’empatica identificazione tra diversi ranghi sociali.

Privilegiando la condizione umana piuttosto che lo status di classe, il lavoro di Celestini svela un’etica moderna che racconta le piccole verità dei suoi vicini di casa, sia che si tratti dell’avvocato che sta per prendere il tram, sia che si parli delle prostitute che prendono il primo caffè della giornata. Ma nessuna morale o luoghi comuni, meglio farsi sorprendere sempre dalle rivelazioni che si nascondono solo dietro la semplicità della gente comune.

Firenze – TEATRO PUCCINI, 16 novembre 2017.

Mara Marchi

PUEBLO – Regia: Ascanio Celestini; Suono: Andrea Pesce; Musiche: Gianluca Casadei; Interpreti: Ascanio Celestini.