Sono state annunciate e confermate le date del tour europeo dei Muse, che partirà nel 2015 e includerà la partecipazione a tre festival estivi che si svolgeranno in Austria e Germania, nei mesi di maggio e giugno. Il 29 maggio, la band inglese, suonerà a headliner del Rockavaria di Monaco, il 30 maggio al Der Ring di Nurburg e il 5 giugno al Rock di Vienna, in Austria. Le loro esibizioni live sono stravaganti tanto quanto i testi dei brani che cantano, scritti in maggioranza da Matthew Bellamy e i cui temi fanno riferimento alla guerra, alla politica, all’apocalisse e alla religione.

I Muse, nascono nel 1992 a Teignmouth, nel Devon, dall’incontro di due gruppi musicali all’interno della scuola che frequentavano nei primi anni novanta: i “Gothic Plague” di Matthew Bellamy e Dominic Howard e i “Fixed Penalty” in cui suonava il batterista, Chris Wolstenholme, che in seguito entrò a far parte del gruppo come bassista. Da quel momento la nuova formazione prese il nome di “Rocket Baby Dolls”. La versatilità del loro stile musicale, influenzato da diversi generi come l’elettronica, il progressive rock e spesso contrassegnato da una vena sinfonica e orchestrale è la caratteristica che li ha resi noti in tutto il mondo. Dopo alcuni concerti a Londra e Manchester, da un incontro con Dennis Smith, presidente di Sawmills, di uno studio di registrazione in Cornovaglia, nacquero le prime registrazioni e la pubblicazione del primo EP omonimo “Dangerous Records “di proprietà della Sawmills, ma fu la Taste Media a procurargli la maggior parte dei contratti per le compagnie di registrazione presenti in Europa e in Australia.

Fabiana Laganà