Anche quest’anno la città di Locorotondo (Ba) ospita l’ormai famoso Locus Festival.

La rassegna, che nel tempo si è affermata nel panorama italiano per il suo sapiente equilibrio tra qualità e popolarità della proposta, è diventata uno degli appuntamenti più all’avanguardia tra i festival musicali italiani. Dal 2005 infatti, il Locus è passato da una dimensione locale, concentrata nel centro storico di Locorotondo, ad una dimensione più globale, valorizzando il luogo attraverso una globalità artistica e un turismo consapevole, annientando le barriere geografiche, anagrafiche, economiche e stilistiche. I fan affezionati hanno visto affiancarsi sui grandi palcoscenici artisti poco noti accanto a proposte pop interessanti, dalle giovani star (Kings of Convenience, Robert Glasper, Esperanza Spalding, Seun Kuti) ai famosi Gil Scott-Heron, Enrico Rava, Mulatu Astatke, Orlando Julius, Paolo Fresu, Vinicio Capossela, Stefano Bollani, Gregory Porter.

Uno degli elementi essenziali di questo festival nato nel cuore della Valle d’Itria è la capacità di dare spazio ad artisti la cui fama è sbocciata solo successivamente, anticipando la loro popolarità mediatica. Tra questi anche Aloe Blacc, Fat Freddy’s Drop, Luca Sapio, Raphael Gualazzi, Robert Glasper, Laura Mvula.

La XII edizione del Locus Festival, tra le rassegne italiane più internazionali degli ultimi anni, quest’anno si avvale di una partnership di eccezione, Audi, che ha creato una serie di iniziative mescolando arte, suono e pensiero, per ridefinire il futuro della musica. Il tema di quest’anno riprende il motto del musicista americano Sun Ra – “Space is the place” – che con il suo approccio afrofuturista al jazz ha ispirato numerosi artisti. Lo spazio urbanistico di Locorotondo (“luogo rotondo”) viene qui inteso come rappresentazione del cerchio cosmico.

Il programma artistico del festival – organizzato da Bass Culture Srl e da Turné Srl in collaborazione con il Comune di Locorotondo e con il sostegno della Regione Puglia – si svolge dal 15 luglio al 7 agosto e presenta degli Headliners d’eccellenza tra cui Jacob Collier, Dj Premier & The Badder, Snarky Puppy, Andreya Triana, Jordan Rakei, Submotion Orchestra, Jelani Blackman, Floating Points, Theo Parrish, Kamasi Washington. I riflettori sono puntati su due scene musicali vitali e innovative, New York e Regno Unito, facendo il punto sulle tendenze più evolute e attuali della musica mondiale in ambito soul, jazz, elettronico.

Le attività della rassegna – con artisti innovativi impegnati in performance, story telling digitale e grandi concerti in luoghi magici della città – sono legate al concept #Audi Untaggable Lives: un’esperienza totale, che non può essere inserita in categorie o classifiche. Con questa nuova edizione nasce anche il progetto di light art Untaggable Stories creato da Felice Limosani, artista di fama internazionale, con le sue installazioni luminose che vanno a ridisegnare alcuni punti del centro storico.

È stato il 22enne Jacob Collier, polistrumentista e vocalist londinese dalle performance audio-visuali innovative ad inaugurare il live sul main stage: l’artista mescola infatti generi musicali dal jazz, al soul, al gospel, lasciandosi andare anche ad improvvisazioni. Spazio anche a Dj Premier, il più grande produttore rap della scena mondiale, che ha presentato al pubblico il live show accompagnato dai musicisti del mondo black-soul-jazz newyorkese: Takuya Kuroda alla tromba, Mark Williams al trombone, Brady Watt al basso e Lenny “The Ox” Reece alle percussioni. Il 5 agosto salirà sul palco il neuro scienziato ingelse Sam Sepherd, meglio noto come Floating Points, artista riconosciuto del panorama elettronico internazionale. C’è inoltre grande attesa per la performance di Kawasi Washington – uno dei più importanti artisti della scena jazz attuale – e la sua band The Next stop, il 27 agosto. I riferimenti al musicista Sun Ra e al suo immaginario cosmico – “Space is the place” – rappresentano la perfetta conclusione di un percorso musicale di spiccato tenore innovativo.

                                                                                                                      Alessandra Lacavalla