Con un notevole numero di presenze registrate, anche quest’anno si è conclusa la nuova edizione de “La festa dell’unicorno”, appuntamento che rende il borgo di Vinci, in Toscana, un piccolo paradiso per gli amanti del fantasy, della magia e di tutto ciò che riguarda il mondo fatato dei sogni. La cittadina è stata perfettamente suddivisa in aree specifiche che hanno racchiuso vari universi che toccano il mondo fantastico, dalla baia dei pirati dove non è stato difficile incontrare piratesse vestite con abiti che richiamano i fasti degli arrembaggi in alto mare o bucanieri intendi ad intrattenere i più piccoli con una serie di divertenti giochi all’aperto.

Largo spazio agli appassionati di serie tv e di cinematografia con la zona del borgo destinata a capolavori del settore come “Doctor Who” e “Star Wars” con molti stand che richiamavano personaggi e storie raccontate all’interno dei capitoli delle saghe, senza parlare di “The Walking Dead“, serie tv celebrata con zombie famelici e cosplayers dei personaggi più emblematici del telefilm cult. La parte più alta della città toscana era invece dedicata all’universo fantasy a tutto tondo con sirene ammaliatrici pronte a circuire con i propri spettacoli i numerosi visitatori o incantevoli streghe che affascinavano il pubblico con elegantissimi numeri sui tessuti aerei. Gli eventi in programma sono stati tutti particolarmente interessanti, dalle già citate performance circensi sui tessuti ai poetici giochi con le bolle di sapone, irresistibili soprattutto per i giovanissimi, senza parlare della spettacolare presenza dei falconieri con esemplari di rapaci diurni e notturni, solitamente difficili da vedere da così vicino o di coinvolgenti duelli tra cavalieri e famelici orchi intorno al celebre museo leonardiano.

La festa dell’unicorno” è anche musica, infatti i concerti serali hanno deliziato il pubblico grazie alla presenza degli Epica gruppo perfettamente coerente con il tema proposto dall’evento o dalla sempreverde Cristina D’Avena, accompagnata dai Gem Boy che ha fatto cantare il pubblico grazie alla magia delle sigle dei cartoni animati più celebri. Star dell’edizione 2018 della manifestazione è stata Sean Astin, il noto attore americano divenuto celebre per la sua interpretazione in alcuni film e serie tv di notevole successo come “Il Signore degli Anelli” nel ruolo di uno degli hobbit protagonisti o nel più recente “Stranger Things”, telefilm targato Netflix che permette di riassaporare gli anni ’80 attraverso una storia a tinte horror. Anche quest’anno “La festa dell’unicorno” è riuscita a regalare una serie di appuntamenti imperdibili per gli appassionati del settore, grazie anche alla bellezza di una location in cui eventi del genere non possono che essere meravigliosamente incastonati.

 

Gaetano Cutri

Foto di Sergio De Pierro