De Filippo Eduardo

Pronti, via. Ai nastri di partenza della nuova stagione teatrale non manca il Teatro Cilea, anche quest’anno pronto a sciorinare un cartellone improntato sulla commedia pura, e tre eventi fuori abbonamento dedicati al teatro musicale. E’ lo stesso direttore generale del teatro vomerse, Sasà Sperindeo, ad illustrare il programma. Si parte con un evento speciale, il 31 ottobre, nel giorno del trentennale della scomparsa, dedicato ad Eduardo De Filippo. Dal 6 al 9 novembre Gigi Savoia, con Antonella Cioli, Renato De Rienzo e Gianni Parisi porta proprio l’eduardiana “Ditegli sempre di si”. Dal 13 al 16 novembre torna in scena “Ci sta un francese un inglese e un napoletano” di Eduardo Tartaglia, in scena con Veronica Mazza. Uno spettacolo che, come afferma con orgoglio il regista, “ha superato il decennale, ed è già un classico”. Dal 4 dicembre Luigi De Filippo presenta “La lettera di mammà”, scritta da Peppino De Filippo, mentre dal giorno di natale sarà la volta di Biagio Izzo con la sua “Come un Cenerentolo”, scritta con Bruno Tabacchini. Il nuovo anno si apre con “Uomo e galantuomo”, ancora un testo eduardiano, con Gianfelice Imparato, Giovanni Esposito, Valerio Santoro ed Antonia Truppo. Dal 5 febbraio sarà la volta di Umberto Bellissimo in “E’ arrivata la felicità”, con Tina Scatola. De Filippo sempre presente: testo di Peppino, regia di Luigi. Dal 26 febbraio l’interessante proposta delle Sorelle Marinetti con Gianni Fantoni, autore, assiema a Giorgio Bozzo, di “Risate sotto le bombe”, mentre dal 19 marzo Martufello, Manuela Villa e Nadia Rinaldi, tutti e tre dal Lazio con furore, portano “Buon compleanno” di Pier Francesco Pingitore. Gran chiusura con Benedetto Casillo (“Miseria e nobiltà” di Eduardo Scarpetta dal 26 marzo) e con Carlo Buccirosso dal 9 aprile, con uno spettacolo da definire. Fuori abbonamento molto vivaci le tre idee proposte: dal 22 gennaio Monica Sarnelli, diretta da Elena De Candia, presenta un testo di Federico Vacalebre, “Sirene, sciantose, malafemmene ed altre storie di donne”, viaggio multimediale tra le voci muliebri. Dal 13 febbraio, in esclusiva per la Campania, lo spettacolo musicale “Evita” di Lloyd Webber, con orchestra dal vivo, mentre dal 12 marzo sarà la volta di “Dal Vesuvio al Cupolone”, un viaggio di canzoni ponte ideale tra Napoli e Roma, con Lello Pirone e Natalia Cretella. Tra musica e commedia, una stagione densa e leggera allo stesso tempo.

                                                                                                                                                                                                                   Antonio Mocciola