Malika Ayane: una stella al Teatro Verdi di Firenze.

Anche per la stagione teatrale 2016-2017, il cartellone del Teatro Verdi di Firenze prevede musical rinomati. Apre la lista “Evita”, diretto da Massimo Romeo Piparo e cantato, per la prima volta in italiano, dalla cantante Malika Ayane. La storia di Eva Peròn è raccontata con emozione e professionalità.

evita-musical-con-malika-ayane-tutto-il-cast-e-date-tuor-2016-2017-tag

Al tramonto degli anni ’70, Tim Rice e Andrew Lloyd Webber firmarono un musical di successo: “Evita”, ispirato alla vicenda della carismatica Eva Peròn, moglie del presidente argentino Juan Domingo Peròn, compianta dal suo popolo quando morì, nel 1952, e ricordata per sempre nella storia. L’emozionalità del musical e di un pezzo di fama mondiale come “Don’t cry for me Argentina” arricchiscono certamente il personaggio, rappresentato da donne meravigliose, talentuose e amate dal pubblico come Elena Roger, Madonna e Malika Ayane, nuova interprete per la regia italiana di Piparo.

Le indiscusse qualità vocali della Ayane, tra le artiste in primo piano sulla scena musicale italiana, spiccano su un nuovo palcoscenico, quello del musical. La bellezza singolare della giovane ma matura cantante si rivela sotto una nuova veste; il suo è un fascino d’altri tempi, che ben si sposa con gli anni ’40 e ’50, sia esteticamente che nello spessore artistico. Evidente è la volontà di mettersi alla prova, di smascherarsi dall’aspetto di famosa cantante pop, per rinascere in un mondo per lei nuovo. Non si riconosce Malika Ayane, la cui voce inconfondibile riaffiora soltanto nei momenti musicali più travolgenti, ma piuttosto una nuova Evita che conquista il cuore di molti, rievocando sì gli anni della seconda guerra mondiale, ma anche portando davanti ai nostri occhi un sentimento ancora attuale di indipendenza e coraggio, per il quale le donne continuano a combattere nel presente.

malika-ayane-in-teatro-si-trasforma-in-unaeroina-argentina-fgdrp

 Dunque un musical portatore di un racconto storico e di un messaggio sociale ma che, al contempo, infonde entusiasmo e commozione negli spettatori appassionati e soddisfatti. Massimo Romeo Piparo è un maestro del musical: un genere spesso ritenuto artisticamente poco profondo, paragonato a semplici performance di avanspettacolo dai più profani, si rivela, nei lavori del regista, un’arte a 360°, curata in ogni dettaglio e messa in scena in modo impeccabile dalla sua troupe, numerosa ma accordata perfettamente. Costumi fedeli alla storia originale, scenografie che si pongono in continuità con l’architettura interna del Teatro Verdi, versatili e funzionali all’azione dei performers. Da sottolineare la potenza della musica eseguita dal vivo dall’orchestra diretta dal maestro Emanuele Friello, che esalta i pezzi coreografici di tango argentino, montati da Roberto Croce ed eseguiti dal corpo di ballerini-cantanti di Peeparrow Entertainment, già conosciuti nelle precedenti produzioni di Piparo e sempre meritevoli di un giudizio artistico positivo.

I protagonisti sono parte del tutto, Malika-Evita brilla come una star di Broadway, si cimenta nel ballo e nella recitazione e svela l’anima del suo personaggio, facendo brillare, a loro volta, gli occhi di un fiero pubblico italiano.

Firenze – Teatro Verdi, 6 dicembre 2016.

Benedetta Colasanti

EVITA, musical – Regia e adattamento italiano: Massimo Romeo Piparo; interpreti: Malika Ayane (Eva), Filippo Strocchi (Ché), Enrico Bernard (Peròn), Tiziano Edini (Magaldi), Donato Altomare, Gea Andreotti, Paolo Avanzini, Andrea Bratta, Germana Cifani, Alessia Cutigni, Nico Colucci, Davide Dal Seno, Carlo Alberto Gioja, Lorenzo Gitto, Linda Gorin, Benedetta Imperatore, Giuseppe Inga, Claudia Menagini, Rachele Pacifici, Luca Paradiso, Jacopo Pelliccia, Fabrizio Scaccia, Maurizio Semeraro, Francesco Venezia, Sebastiano Vinci; orchestra dal vivo diretta da: Emanuele Friello; scene: Teresa Caruso; costumi: Cecilia Betona; luci: Umile Vainieri; suono: Alfonso Barbiero; coreografia: Roberto Croce; produzione: Peeparrow Entertainmente, su licenza esclusiva di The Really Useful Group Ltd.