Musica, teatro, cinema e danza al Teatro Romano per la 68° edizione.

Dall’11 giugno al 3 agosto il Teatro Romano di Fiesole si anima di arte. In occasione della 68° edizione di Estate Fiesolana si avvicenderanno spettacoli di musica, teatro, cinema e danza, con la partecipazione di artisti celebri, come Dario Argento.

1 HIGH - Medea - Federica Di Martino_ ph. Filippo MilaniDopo l’anteprima dell’11 giugno con “Facciamo un’opera? Pinocchio!”, messo in scena dai bambini della Scuola primaria Teodoro Stori, dal Dipartimento fiati della Scuola di Musica di Fiesole e dal Teatro Solare, il concerto dei Television ha avuto luogo il 17 giugno iniziando ufficialmente l’Estate Fiesolana. A dare il via al Festival anche Gabriele Lavia, con una rivisitazione della celebre “Medea” euripidea; un tema alto e impegnato, che tragitta dal mondo classico a quello contemporaneo, grazie alla collaborazione tra Fondazione Teatro della Toscana e Teatro Stabile Napoli, con Federica Di Martino e Daniele Pecci nei panni di Medea e Giasone. Anche le Terme Romane di Fiesole fungeranno da luogo deputato per Estate Fiesolana. Qui si esibiranno: Dionisi Compagnia Teatrale con “Potevo essere io”, dedicato agli anni ’80; Teatro della Caduta con “Madame Bovary”, immortale e struggente opera di Flaubert, trasferita nella provincia torinese in una sperimentazione teatrale e linguistica; Gli Omini con “La famiglia Campione”, che mette a confronto diverse generazioni; Scuola di Musica di Fiesole con “Il Piccolo Principe”, lettura concerto pensata come fusione tra racconto, musica, fantasia.

HiromiSempre al Teatro Romano, dalla musica classica al jazz: Coro e Orchestra Desiderio da Settignano con “Le roi David” di Arthur Honegger; Scuola di Musica di Fiesole con l’Orchestra giovanile italiana; “Pilgrims Gospel” con la partecipazione della cantante soul Jennifer Vargas; Hiromi the trio Project, concerto di piano, basso e batteria; “Living Coltrane”, concerto di tromba, sax, contrabbasso, piano e batteria. Alle Terme Romane andranno in scena Daniele Malvisi six group con “Virtuos Circles of Miles Davis”; “Tributo a Luca Flores”, un omaggio al jazzista scomparso venti anni fa; Simone Graziano con “Frontal”, concerto di piano, sax e batteria; “Viejecnica: la biblioteca di Sarajevo”, concerto antropologico che affronta l’incontro-scontro tra le varie culture per mezzo della musica; ancora, Scuola di Musica di Fiesole con i gruppi da camera dell’Orchestra giovanile italiana. La musica classica torna nella Cattedrale di Fiesole con “Venite a Laudare” del Coro “R. Del Corona” di Livorno, diretto da Luca Stornello. La Musica jazz, invece, transita anche nel Teatro Romanorav di Fiesole con “Sheik yer Zappa” di Stefano Bollani. Il festival si sposterà poi a Firenze, il 22 e il 23 luglio: Scuola di Musica di Fiesole si esibirà nel Cortile dell’Istituto degli Innocenti, con Marco Pierobon (tromba) e gli ottoni dell’Orchestra giovanile italiana, e nella Sala Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti con “Omaggio a Louis Andriessen”.

Opus Ballet, Lago dei CigniLa danza dell’Estate Fiesolana del Teatro Romano è firmata, in primis, da Opus Ballet e Balletto di Firenze. Opus Ballet metterà in scena un altro classico, “Il lago dei cigni”, balletto diretto da Rossana Brocanello e riadattato alla modernità, complice il filtro della danza contemporanea di Loris Petrillo. Balletto di Firenze seguirà con “Endless”, una nuova produzione con coreografie di Valerio Longo, “Appeal”, messinscena dedicata alla donna ideata da Christian Fara a partire dalla Ninfa di bronzo e all’Urlo di Ferrarini, e “My name is Dite”, che riflette su tutto ciò che avrebbero visto strade e palazzi se solo avessero avuto gli occhi per vedere e la bocca per riferire. Danza classica e contemporanea si fonderanno anche in “Giovani stelle in una notte di mezza estate”, Gran Gala di danza pensato per l’esibizione di meritevoli artisti esordienti che avranno la possibilità di confrontarsi con professionisti eminenti del settore. Parteciperanno ballerini del Teatro dell’Opera di Firenze, compagnia Maggiodanza, compagnia Aterballetto di Reggio Emilia, Accademia del Teatro alla Scala di Milano e Teatro dell’Opera di Roma. Anche per la danza, un omaggio, con il balletto “Preludi”, a Massimo Moricone. In chiusura, l’assolo “Insuperabile”, coreografato e interpretato da Roberto Tedesco, giovane danzatore di Aterballetto. Le Terme Romane saranno complici di un ulteriore appuntamento con il balletto romantico: Balletto di Toscana porta sul palcoscenico “Giselle”.

ArgentoAlle varie arti protagoniste si aggiunge il cinema: il 19 luglio al Teatro Romano, dopo un intervento musicale di Claudio Simonetti, verrà conferito a Dario Argento il premio Fiesole ai Maestri del Cinema. Seguirà la proiezione del film “Profondo Rosso” (edizione restaurata dell’originale del 1975). Come il principio, la chiusura del Festival, il 3 agosto, avrà luogo nel Teatro Romano con “Inti-Illimani” in concerto.

Per informazioni e prevendite: www.estatefiesolana.it, info.estatefiesolana@gmail.com, circuito regionale Box Office www.boxtol.it, www.ticketone.it, oppure rivolgersi direttamente alla Biglietteria del Teatro Romano, via Portigiani 3, Fiesole, tel. 055 5961293 (ore 10.00-18.30).

Benedetta Colasanti