Al Teatro Florida il lavoro di Kronoteatro per la regia di Maurizio Sguotti.

Un’ambientazione moderna e tre personaggi barricati nella loro villetta a schiera sul mare. Questo l’incipit dello spettacolo “Educazione sentimentale”, in scena al Teatro Florida di Firenze venerdì 10 novembre, per la regia di Maurizio Sguotti. Scritto da Fiammetta Carena, il nuovo lavoro di Kronoteatro ha visto sul palcoscenico, oltre allo stesso regista, Tommaso Bianco, Viola Gioco e Lorenzo Romano. In questa ultima produzione è stato scelto dalla Compagnia di inserire appositamente due giovanissimi attori non professionisti, per valorizzare il lavoro con i ragazzi e gli adolescenti e continuare così a mantenere un contatto con le giovani generazioni.

Ci troviamo in una località marittima e tre vicini di casa vengono colti nella loro egoistica e un po’ autistica quotidianità. In questo clima abitudinario che li vede intenti a difendere i propri spazi e a scrutarsi l’un l’altro, vengono interrotti da una figura femminile: ‹‹l’impersonificazione di un sogno di infinite possibilità››. Sembra portare con sé, oltre il fascino dei suoi pochi anni, un’allegria malinconica che le consente di stabilire un contatto coi tre, entrando a poco a poco nei loro universi rigidi e sterili. Per quanto lei cerchi di stimolare le loro vite assopite, nulla sembra turbare il corso delle loro vacanze, se non il frastuono di un rumore terribile in lontananza, troppo difficile e doloroso da decifrare.

Una pièce dai temi attuali, che prova a svelare allo spettatore i segreti di quattro mondi che si contraggono, diventando aridi e astiosi. La fiducia e l’apertura verso il prossimo lasciano presto il posto al pregiudizio e alla diffidenza, facendo scontrare il sogno romantico con la realtà quotidiana. Un lavoro che lascia aperte svariate interpretazioni al pubblico in sala, forse troppe, per quanto buone le intenzioni si tarda a percepirne l’intensità. Sul finale molti interrogativi rimangono irrisolti, come lo sono i quattro soggetti della storia, per quanto ci si sforzi risulta difficile tracciare un contatto. Apprezzabili la scenografia e i costumi di Francesca Marsella.

Firenze – TEATRO FLORIDA, 10 novembre 2017.

Mara Marchi

EDUCAZIONE SENTIMENTALE – Regia: Maurizio Sguotti; Scene e costumi: Francesca Marsella; Disegno luci: Amerigo AnfossI; Interpreti: Tommaso Bianco, Viola Lo Gioco, Lorenzo Romano e Maurizio Sguotti.

Foto: Gabriele Lupo.