logoExpoMILANO Nonostante sia un evento attesissimo, non a tutti è realmente chiaro cosa sia l’Expo Milano 2015. Dal punto di vista architettonico, non è altro che un’area di 1,1 milioni di metri quadrati, un’esposizione-giardino con oltre 12 mila alberi, suddivisa in due vialoni: il Cardo e il Decumano, lungo i quali saranno disposti i Padiglioni dei 140 Paesi partecipanti. Concretamente, invece, come lo si può dedurre dal tema scelto: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, sarà la più grande esposizione universale sull’ alimentazione e la nutrizione, che si svolgerà per ben sei mesi dal 1 maggio al 31 ottobre 2015.download Quattro le Aree Tematiche: partendo dal “Padiglione Zero” che racconterà la storia dell’uomo sulla Terra attraverso il suo rapporto con il cibo, si passerà al Future “Food District”, che metterà in luce l’influenza della tecnologia sui cambiamenti di conservazione, acquisto e consumo di cibo. Un ampio spazio sarà dedicato ai più piccoli il “Children Park”, mentre il “Parco della Biodiversità”, sarà destinato agli ecosistemi presenti sul nostro Pianeta, infine la quinta area tematica “Arts & Foods”, nata all’ insegna del cambiamento avvicendatosi nei secoli tra cibo e arte, avrà luogo in città, presso palazzo della Triennale.
Oltre a numerosi eventi culturali e di intrattenimento, i partecipanti interagendo tra loro, confrontando le proprie conoscenze e competenze, esporranno l’innovazione tecnologica e la creatività culinaria, nel tentativo di riuscire ad ottimizzare la condizione umana preservando il rispetto del Pianeta. Expo Milano 2015, sarà soprattutto un momento di riflessione sulla spietata condizione in cui vivono milioni di persone denutrite, rispetto a quelle che muoiono per disturbi legati ad una scorretta alimentazione, capace di alimentare in ogni visitatore, la consapevolezza di dover seguire un’alimentazione più sana e sufficiente, preservando la cultura del cibo.

Fabiana Laganà