Al Teatro di Rifredi la compagnia spagnola travolge il pubblico tra gags e risate.

La compagnia spagnola Yllana passa da Firenze come un tornado lasciando dietro di sé risate e divertimento. Invitata come esempio europeo di Visual Theatre dal Teatro di Rifredi – che si conferma un insostituibile punto di riferimento per la vita teatrale cittadina, con uno sguardo sempre attento a quello che accade sulla scena internazionale – coinvolge il pubblico con uno spettacolo, “Chefs”, dai ritmi travolgenti. Gags, giochi visivi, piccole magie, suoni e rumori degni di un cartone animato, con impeccabili tempi scenici e piena sintonia tra gli attori.

Uno spettacolo che non esita a invadere la sala (non sempre in maniera voluta, ma sempre riuscita) e a portare questa sul palcoscenico, con due spettatori “vittime” involontarie di camerieri troppo zelanti. Sì, perché nel tritacarne degli scatenati e trasgressivi spagnoli c’è la moda dei masterchefs e delle cucine stellate. Nessuno viene risparmiato: dai programmi televisivi alle esperienze sensoriali, dalle cucine nazionali (più o meno turistiche) alle proposte Asian fusion. Centrando in pieno alcune delle peggiori caratteristiche dei talk-show. Innanzitutto la fretta: a fronte di un’arte come quella culinaria, fatta di tempi lunghi, impegno, attenzione anche al più piccolo dettaglio, vengono fatti prevalere fretta e improvvisazione. La padrona indiscussa è la stessa frenesia che viene servita in salsa ironica dagli attori-chefs della compagnia. E se alla moda poco importa delle pietanze servite, che devono soddisfare l’occhio e l’audience, con buona pace del gusto, così non è per gli Yllana, che propongono un piatto ben riuscito.

Firenze – TEATRO DI RIFREDI, 28 dicembre 2018

Lorena Vallieri

CHEFS – Compagnia Yllana

International Visual Theatre. Scenografia: Anna Tusell; costumi: Gabriela Salaverri; luci: Diego Domínguez e Iván González; suono: Iván González.

Interpreti: Susana Cortés, Antonio de la Fuente, César Maroto, Rubén Hernández.