Il teatro come impegno civile, ovvero, “Il maestro più alto del mondo”

By | 20 Luglio, 2020|Recensioni, Teatro|

“Il maestro più alto del mondo” è lo spettacolo scritto e diretto da Mirko Di Martino e interpretato da Orazio Cerino che racconta gli ultimi giorni di Franco Mastrogiovanni, maestro della scuola elementare di Pollica, piccolo centro della provincia di Salerno, sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio nell’agosto 2009 e deceduto in ospedale psichiatrico dopo 87 [...]

“Where else?”. I luoghi di Marta Bellu

By | 15 Luglio, 2020|Danza, Musica|

La rassegna dedicata ai Novissimi per La democrazia del corpo In prima assoluta al Cango di Firenze lo spettacolo di Marta Bellu. La coreografa emergente prende parte alla rassegna “Novissimi” con “Where else?”, accompagnata da Donato Epiro (musiche originali e suono dal vivo) e Andrea Sanson (disegno luci). Uno spettacolo tripartito col quale la giovane [...]

Il mito del labirinto secondo Conte e Lucenti

By | 15 Luglio, 2020|Danza|

Mito, maternità e contemporaneo: "AXTO. Oratorio per corpi e voci dal labirinto" al Teatro Cantiere Florida Doppio appuntamento venerdì 14 febbraio al Teatro Cantiere Florida. Lo spettacolo “AXTO. Oratorio per corpi e voci dal labirinto” a cura di Balletto Civile e Teatro della Tosse, preceduto da uno degli ormai canonici appuntamenti “EYEFLOW: sguardi sulla danza [...]

Una originale lezione multimediale di storia del Novecento

By | 3 Aprile, 2020|Recensioni, Teatro|

Si può, con un pianoforte, una viola, una postazione elettronica, una successione di immagini e parole proiettate su schermi di tulle, costruire un discorso articolato e coinvolgente sui destini dell’Europa? Si può; e una giovane compagnia di artisti spregiudicati, impegnati in percorsi di ricerca, c’è riuscita. Un recensore della mia generazione ha difficoltà ad inserire [...]

Un ponderoso capolavoro della letteratura occidentale diventa teatro

By | 20 Marzo, 2020|Recensioni, Teatro|

La coinvolgente messa in scena della compagnia I Demoni evoca con felice sintesi i temi topici della complessa e tormentata Weltanschauung di Dostoevskij. Dostoevskij, pressato dagli impegni contrattuali degli editori, scriveva a tamburo battente, in uno stile più vicino alla lingua parlata che a quella letteraria, dettando i suoi romanzi alla segretaria, poi moglie, Anna [...]

Scannasurice di Enzo Moscato con Imma Villa: cinque anni di successi per la storia di una regina senza diademi di un’umanità marginale.

By | 25 Febbraio, 2020|Teatro|

Scannasurice è una creatura “strana”, una creatura androgina e ambigua che esprime una bellezza singolare e atipica e vive, con fierezza e dignità, nella parte più intima e segreta della città di Napoli. Scannasurice è una regina senza diademi, regina di una Napoli cloacina e liminale, una città messa in ginocchio dal drammatico sisma del [...]

Festa al celeste e nubile santuario di Enzo Moscato e la poesia si accende perfino tra le miserie dei “senza scampo”.

By | 18 Febbraio, 2020|Teatro|

Nessun focolaio domestico diventa santuario senza l’intervento di una fede pagana e disonesta. E così, in Festa al celeste e nubile santuario di Enzo Moscato, assistiamo alla rappresentazione, ora drammatica e ora dissacrante, ora tragica e ora caustica, di una beffa tagliente che ribalta e neutralizza credenze e apparenze, svelando miserie e ingenuità di un’umanità [...]

“Il caso W.”: la legge è uguale per tutti… o forse no?

By | 11 Febbraio, 2020|Recensioni, Teatro|

Al Teatro Metastasio di Prato Claudio Morganti e Rita Frongia mettono in scena il processo a Johann Christian Woyzeck. In un’epoca di processi-show, Claudio Morganti e Rita Frongia propongono al Teatro Metastasio di Prato uno dei più celebri procedimenti della storia: quello contro Johann Christian Woyzeck, accusato di aver brutalmente assassinato per gelosia la sua [...]

I Sacchi di sabbia e il valore terapeutico e sociale della risata

By | 11 Febbraio, 2020|Recensioni, Teatro|

La compagnia tosco-napoletana ha presentato in prima nazionale al Teatro Metastasio di Prato la commedia di Dario Fo: Chi ruba un piede è fortunato in amore. Abbiamo dimenticato l’importanza terapeutica di una sana risata liberatoria. Buona parte della proposta teatrale contemporanea ha trasformato l’andare a teatro in un’operazione intellettuale in cui ci si prende troppo [...]