E’ un entusiasmo velato di nostalgia quello di Angela Matassa, giornalista e autrice di lungo corso, pronta a partire con un format nuovo di zecca, “Giovedì in Giostra – Incontro col libro”. L’entusiasmo é dato dal varo della nuova iniziativa, la presentazione di autori ed editori in incontri mensili a partire dal 17 gennaio. La nostalgia invece proviene da un mondo, quello dei libri “cartacei”, di cui troppo presto qualcuno si è affrettato a pronosticare funerali, e che invece resiste alle tentazioni degli e-book. “Devo dire – ammette la Matassa – che anche io ho provato a leggere in questo modo, per così dire, moderno. Ma l’odore, il colore, il sapore della carta alla fine hanno prevalso. Riporre un libro in un cassetto, riprenderlo, consultarlo, richiuderlo, possederlo, è un piacere che la freddezza dell’e-book non consente. E’ anche per questo motivo che ho voluto portare i libri in teatro, abbinando le mie due passioni in una sola sintesi”. La Giostra è spazio giovane ma già affermato, e fornirà il service agli attori impegnati nel reading, la vetrina perenne agli editori che aderiranno all’iniziativa (i primi sono Guida e Cuzzolin) e, perché no, gustosi cocktail al pubblico. “Vorrei – prosegue Angela – far ritrovare il piacere della lettura, rafforzando il potere evocativo del libro. Vorrei che queste presentazioni fossero poco convenzionali, svelte, coinvolgenti per chi le fa e chi le osserva”. In prima linea ci sarà anche Notizie Teatrali, il web magazine diretto dalla stessa Matassa, pronto anche a partire con importanti contributi video, e che sarà tra le testate giornalistiche che seguiranno i quattro appuntamenti di questa prima edizione di “Giovedì in Giostra”. Nel frattempo, un’importante uscita editoriale riguarda la premiata ditta Angela Matassa-Gioconda Marinelli, le prime in Italia a pubblicare una biografia di Anna Campoli, la grande attrice recentemente scomparsa: “Con la Homo Scrivens – racconta la Matassa – abbiamo voluto celebrare i cent’anni in teatro di questa nostra meravigliosa artista. La prima presentazione sarà il 24 novembre al Teatro Diana, ma poi naturalmente ne parleremo anche alla Giostra. Testimone del ricordo della Campoli sarà Annamaria Ackermann, che ha molto da raccontare, ed è anche un’amica preziosa”. Sediamoci e ascoltiamo, dunque. Carta canta. Altro che e-book!

Antonio Mocciola