A distanza di quasi 6 anni dalla loro prima esibizione in Italia, risalente al 2009 nel giorno di San Valentino, gli All Time Low, il 9 marzo2015 faranno tappa al Fabrique di Milano. La giovanissima band pop punk di Baltimora, già l’anno scorso ha regalato ai fan italiani ben tre concerti. Nati nel 2013 quasi per caso, o meglio per puro diletto, dalla collaborazione tra il chitarrista Jack Barakat e il bassista Marc Shilling, la loro musica è stata fortemente influenzata da gruppi quali: New Found Glory, Fall Out Boy, Green Day e i Blink 182. Alla formazione iniziale si aggiunsero ben presto il batterista Yanni Giannaros (sostituito poi da Rian Dawson) e il chitarrista e cantante Alex Gaskarth, mentre Marc venne sostituito da Chris Cortillio, che allontanatosi due mesi per entrare nei Pizza Monster, fu rimpiazzato da Zack Merrick.

Da quel momento gli All Time Low iniziarono ad accrescere la loro notorietà, registrarono un EP con la Emerald Moon Records “ The Three Words to Remember in Dealing with the End” e l’album “The Party Scene” e nel 2006 firmarono un contratto con la Hopeless Records con la quale registrarono “ Put Up or Shut Up” e “So Wrong, It’s Right”. Il 2009, fu l’anno del nuovo album “Nothing Personal” prodotto da Matt Squire, Butch Walker e David Bendeth, con la partecipazione in studio di Mark Hoppus, da cui furono estratti i singoli Weightless e Damned If I Do Ya (Damned If I Don’t), presenti entrambi nella Bubbling Under Hot 100 Singles e nella Billboard Hot 100, MTV Unplugged, It’s Longer Now!.

Fabiana Laganà