francescocolletta
“AcquAria-Maratea step 36”

10-14 settembre 2014

Cinque giorni di musica, cultura, teatro, cinema ed il record subacqueo di Francesco Colletta

 

Dalla terra al mare. Dal mare alla terra per raccontare il territorio e promuoverlo. In questa direzione va anche “AcquAria-Maratea step 36”, la manifestazione che unisce sport, arte, natura e cultura. Organizzato dalla giovane società di servizi turistici “Lucania Promotion”, l’evento che si svolgerà dal 10 al 14 Settembre tra la zona del porto e Maratea Superiore (PZ), rientra nel cartellone delle iniziative estive promosse dal Comune di Maratea e sostenute dalla Regione Basilicata in concerto con l’Apt e la Lucana Film Commission. Quattro giorni in cui si alterneranno momenti di sensibilizzazione ambientale (con l’Operazione Fondali Puliti a cura del Gruppo Amatoriale Subacqueo), ad altri di promozione territoriale (con l’apertura di un punto di informazione turistica nella zona del porto) e di performance artistiche e concerti con il tema l’acqua. Ci saranno, poi, anche occasioni di confronto più tecnici e scientifici: presso le sale del Pianeta Maratea si svolgeranno, infatti, due importanti convegni: uno sul Turismo sostenibile e l’altro, nel quale interverranno ricercatori della Nasa, relativamente agli sviluppi della ricerca scientifica nel campo dell’iperbarica e della subacquea.

Evento di punta di “AcquAria” è, infatti, il tentativo di un record molto speciale: dalla mattina del 12 settembre al pomeriggio del giorno successivo, Francesco Colletta, speleologo marino pugliese e già detentore del record mondiale di 32 ore ottenuto per ben due volte sia alle isole Tremiti che nell’area marina protetta del Plemmiro in Sicilia, tenterà di fare ancora meglio: 36 ore di immersione continuata in mare. Un’impresa difficilissima, sia dal punto di vista fisico che psichico, ma di notevole suggestione perché effettuata in un tratto di mare tra i più spettacolari del Sud Italia, sicuramente tra i più ricchi in termini di storia e patrimonio culturale.